Museo d’Orsay


Accademismo versus modernità

 

Descrizione

Prima di diventare uno dei più prestigiosi musei parigini nel 1986, Orsay era una stazione ferroviaria allestita nel centro di Parigi per l’Esposizione Universale del 1900. Edificio d’avanguardia per l’epoca, con la modernizzazione dei treni, la stazione con il passare del tempo fu abbandonata. Minacciata di distruzione, è stata salvata dal Presidente della Repubblica francese Valéry Giscard d’Estaing.

Conosciuto nel mondo intero per la sua ricca collezione impressionista, il museo riunisce anche in tutta la sua diversità il periodo artistico occidentale dal 1848 al 1914, garantendo così la continuità con il Museo del Louvre.

Durante la visita, scoprirete le correnti artistiche innovative del XIX secolo che si opposero alle severe regole dell’Accademia di Belle Arti: il Realismo, la scuola di Barbizon, l’impressionismo e il post-impressionismo (Millet, Manet, Monet, Degas, Renoir, Gauguin, Van Gogh e molti altri).

 

💡Lo sapevate ? All’inizio della loro carriera, gli artisti impressionisti sono stati giudicati dall’artista Jean Léon Gérôme come “bravi solo a dipingere spazzatura“.

 

INFORMAZIONI PRATICHE

Durata: 2h all’incirca

 

Luogo di ritrovo: davanti al museo vicino la porta B

 

Tariffa: tramite mail

I biglietti d’ingresso dei musei e il diritto di parola, se necessario, non sono inclusi nel prezzo della prestazione. Essi rimangono a carico del cliente.